Archivi tag: InterHotel

#amarcord a Bellagio… i Giochi Interhotel

Negli Anni ’60 si disputarono a Bellagio varie edizioni dei “Giochi Interhotel”, una sorta di Olimpiade ispirata alle discipline alberghiere cui partecipavano lavoratori ed esercenti degli Hotel di Bellagio e del Lago.
La singolare manifestazione fu ideata dal Maestro Scacchia e da alcuni storici albergatori bellagini: e ricordo mio padre Carlo con i suoi amici carissimi Renato Ketzlar e Arturo Leoni, e ricordo il contributo fondamentale di tante persone che resero possibile quel progetto, come l’Ing. Bucher, il grande Ambrogio Bifolco, il signor Marcolini, Maitre al Grande Bretagne, e il Direttore del Grand Hotel, signor Pontesilli.
Replicati per qualche anno in Piazza Mazzini ad ogni fine stagione, i Giochi Interhotel, oltre a rappresentare in modo esemplare la tradizione turistica di Bellagio gratificando nel contempo i tanti lavoratori del settore, ebbero il seguito di un grande evento popolare che appassionava tutti i bellagini e molti turisti.
Al Campo Sportivo, un Torneo di Calcio vedeva fronteggiarsi le rappresentative dei grandi alberghi del lago, con memorabili sfide tra il G.H. Villa d’Este, il G.H. Villa Serbelloni e il Grande Bretagne, che si susseguirono nel sollevare il Trofeo.
Interrotti per alcuni anni, anche a causa delle acerrime rivalità che animavano il Torneo di Calcio, i Giochi Interhotel vennero ripresi alla fine degli anni ’60, con un paio di edizioni più moderne e spettacolari, una delle quali in notturna, dove la corsa nei sacchi, quella in coppia a gambe legate e i cento metri a ritroso o con l’uovo in bocca, che caratterizzavano le prime edizioni come una festa di paese, lasciavano il posto a gare più sofisticate e complesse, elegantemente rappresentative delle varie mansioni alberghiere. I camerieri si impegnavano in un percorso con vassoio e bibite, le cameriere gareggiavano nel rifare i letti, i facchini correvano con le valige, i cuochi cucinavano crêpes, gli albergatori e i receptionist si sfidavano a freccette. Al mio fianco, per l’ideazione e l’organizzazione di quei nuovi giochi, ricordo il contributo determinante di amici quali Alberto Serena, Guido Crespi e l’indimenticabile, immenso Aristide Sala, maestro di calcio e di vita.
La bellissima testimonianza e le immagini sono di Giorgio Melazzi nel gruppo Sei di Bellagio se… di Facebook