Archivi tag: Milano

Invasione digitale di UN PAESE IN POSA. 29 aprile 2018

Avete mai sognato di “invadere” un museo, un sito archeologico, un centro storico per diffondere la Bellezza condividendo la tua esperienza sui social media?
Diventa un invasore partecipando a Invasioni 2018, la sesta edizione in programma dal 20 Aprile al 6 Maggio: ➡️ http://bit.ly/patrinipartners_news_invasionidigitali
L’Invasione digitale è un’esperienza di gioco a 360°, un gioco-evento che è un fenomeno comunitario, crea aggregazione basandosi su interesse e passione!
A Barni, in Valassina, il 29 aprile dalle ore 10, ci si riunisce per conoscere il piccolo borgo, incontrarsi di persona, parlare, giocare e… mangiare piatti locali. Come è nello spirito dei cacciatori di tesori, scoprire in ogni suo lato il piccolo borgo sotto la lente d’ingrandimento.
Girando per le vie del paese si postano sui propri account social fotografie e pensieri che comunicano la realtà locale al mondo.
Venite anche voi a costruire un grande mosaico di una comunità, a presentate il piccolo paese della Valassina che si reinventa piantando semi di cultura attraverso il gioco!

INFO
– Barni sarà il primo paese della provincia di Como ad aderire all’iniziativa “Invasioni Digitali” che da 6 anni opera a livello nazionale e internazionale per la promozione della cultura, la scoperta del territorio e l’uso positivo degli strumenti digitali come mezzo per condividere le bellezze del nostro paese.

– Che cos’è un’invasione digitale? E’ un’occasione per trovarsi tutti insieme in un luogo ricco di cultura, storia, tradizioni per scoprirlo, coglierne la bellezza, viverlo ma anche per immortalarlo con macchine fotografiche, smartphone e tablet e poi condividere questa esperienza sui social.

– Per l’occasione tante attività previste per rendere la giornata ancora più interessante, in collaborazione con la Pro Loco, il gruppo Alpini, le attività commerciali locali, i volontari e gli alunni della scuola media Segantini di Asso che saranno “ciceroni per un giorno” in diversi punti di interesse del paese.

– Barni, decorato a festa, ospiterà delle postazioni dove sperimentare giochi antichi e nuovi e magari ritornare un po’ bambini. Dalla postazione informativa in Piazza Pio XI partiranno le visite guidate (ore 11 e ore 15, a richiesta altri orari) al museo a cielo aperto dove scoprire i 40 oggetti della tradizione contadina mostrati da altrettanti abitanti del paese. Durante la giornata una caccia al tesoro a premi (adesione singola con il contributo di 1€, partenza libera) renderà il tour fotografico ancora più intrigante. Tra le vie potrete scoprire tra gli scorci più interessanti anche alcune dimostrazioni di mestieri di un tempo, laboratori, tavoli creativi, e tante sorprese… Non mancheranno interessanti proposte culinarie tradizionali lombarde dalla trippa alla cassoela alla polenta in tante versioni tutte gustose che potrete trovare nei ristoranti o nei punti di ristoro in paese.

– Per l’occasione anche la Chiesa Romanica di San Pietro e Paolo sarà straordinariamente aperta dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18. La chiesa sarà presto oggetto di restauro conservativo.

– In occasione delle invasioni digitali verrà presentata la piantina ufficiale del percorso disegnata da Mario Camerini, illustratore milanese che ha appena lanciato con successo la food directory Milano Tips di Zona Tortona presentata alla recente Design Week con molto successo.

A proposito di invasioni digitali

Oltre 200 eventi in tutta Italia per più di 30.000 partecipanti nella scorsa edizione di questa manifestazione che piace soprattutto ai più giovani.

In questa edizione 2018 di Invasioni digitali (www.invasionidigitali.it) che si svolgerà tra il 20 aprile e il 6 maggio si inserisce l’evento del 29 aprile di Barni legato alla scoperta del piccolo borgo comasco grazie al traino del percorso fotografico “Un paese in posa” ideato da Giulia Caminada, inaugurato lo scorso ottobre, ora meta da non perdere nel Triangolo Lariano.

A proposito del percorso “Un paese in posa”

“Un paese in posa. Ritratto fotografico di una comunità” è il progetto fotografico realizzato da Giulia Caminada nella comunità di Barni. Più di 600 persone si sono fatte fotografare, nell’arco di due anni, per dimostrare il loro legame col piccolo borgo della Valassina, dando forma visiva al sentimento di identità e di appartenenza.

Grazie a CulturaBarni, alla Regione Lombardia per l’anno della Cultura 2017/2018, al Comune di Barni, alla Comunità Montana del Triangolo Lariano, alla Pro Loco e al Gruppo Alpini di Barni, dal 30 settembre 2017, 40 ritratti del progetto, raffigurano 40 oggetti della tradizione contadina, sono diventati una galleria fotografica nelle vie del paese, un museo etnografico a cielo aperto.

Art name: Milano tips   The hype is real for the Tortona District’s food directory  

A small masterpiece hand-drawn by Mario Camerini

milano-tips-1Milano Tips, the food directory born from the creativity of illustrator Mario Camerini, is a detailed map of the Savona/Tortona/Porta Genova districts. The map, 50x70cm, hand-drawn with India ink and watercolor in a “bird’s eye view” style, is freely distributed in the promoted places: 42 in total, with pizzerias, restaurants, ice-cream shops, cafes, pubs who endorsed the project. A small masterpiece, fun, charming and unusual which adds up to the more than a hundred maps drawn by Mario over the years. “Milano is the choice destination for an increasing number of tourists, both Italians and foreigners, it’s the capital of Fashion and Furnishing, global events which attract more than 500 thousand people every time, giving off record numbers. And it is to this area that I wanted to dedicate my first food directory which, after having pointed out where to drink, eat or have fun, can become a nice memory to hang on the wall!”milano-tips-2

A homage to Tortona District, at the same time innovative and traditional signed by Mario Camerini, artist, director and TV commercial producer who has worked with some of the most important international advertising agencies.camerini mappa 1

 

www.mariocamerini.it

 

Camerini chiama Milano Tips, la food directory

milano-tips-1Milano Tips, la food directory nata dalla creatività dell’illustratore Mario Camerini altro non è che la mappa dettagliata della zona Savona/Tortona/Porta Genova. La mappa 50×70, realizzata a mano a china e acquerello con la tecnica del “bird’s eye view”, è distribuita gratuitamente nei luoghi promossi, 42 in tutto tra ristoranti, pizzerie, gelaterie, bar, pub, birrerie che hanno aderito all’iniziativa.

milano-tips-2Un piccolo capolavoro, divertente, accattivante e insolito che va ad aggiungersi alle circa 100 mappe che Mario ha disegnato negli anni.

“Milano è meta di un turismo crescente, italiano e straniero, è la capitale mondiale della Moda e del Mobile, eventi globali che di volta in volta accompagnano circa mezzo milione di persone regalando numeri da record.

camerini mappa 1Ed è proprio a questa zona a cui ho voluto dedicare la mia prima food directory che, dopo aver indicato dove poter bere, mangiare e divertirsi, può diventare un bel ricordo da incorniciare!”.

mario-camerini-milanoUn omaggio alla zona Tortona al tempo stesso innovativo e di tradizione firmato da un artista come Mario Camerini, regista e produttore di spot pubblicitari, ha collaborato con alcune tra le più importanti agenzie di pubblicità internazionali.

L‘artista è nato a San Paolo del Brasile nel 1953. Trasferitosi con la famiglia in Italia a Milano nel 1962, frequenta il liceo artistico di Brera e poi la scuola di grafica a Lugano. Terminati gli studi negli anni ’70 è il tecnico del suono di Eugenio Finardi e Alberto Camerini, e partecipa attivamente all’underground milanese dei tempi di Re Nudo. Negli anni 80, in piena “Milano da bere” gira gli spot più famosi con i brand dell’epoca, dalle macchine ai surgelati. Poi il cambio di vita negli anni 90: si trasferisce con la famiglia in Grecia, a Rodi, dove ritorna al primo amore, l’illustrazione. Accortosi che non esistevano mappe della vecchia città murata di Rodi, si documenta e ne pubblica una in stile bird’s eye view, che riscuote un tale successo da essere ristampata in cinque successive edizioni.

Camerini ha appena concluso un articolato progetto su Roma, disegnando le mappe di tutti e 22 i Rioni del Municipio I. La particolarità del progetto consiste nel fatto che le mappe, essendo disegnate e stampate tutte con la stessa scala, si possono far combaciare perfettamente ricomponendo la totalità della mappa del centro di Roma in un enorme puzzle.